Huawei Mate X il futuro degli smartphone

Cos’è il 5G, come funziona e soprattutto farà male?
27 Febbraio 2019
Samsung Galaxy S10, S10+ e S10E
7 Marzo 2019

Huawei Mate X il futuro degli smartphone

Il concorrente del Samsung Fold si chiama Huawei Mate X lo Smartphone pieghevole con display da 8 pollici Oled QHD.
Caratteristiche tecniche
Vediamo qui le caratteristiche tecniche di Huawei Mate X, uno smartphone di fascia alta con Android. Il display da 8 pollici di questo smartphone ha una risoluzione di 2200 x 2480 pixel ed è realizzato in tecnologia AMOLED. È presente una fotocamera con una risoluzione di 40 megapixel dotata di flash Doppio a due tonalità. Il processore di questo dispositivo è un HiSilicon Kirin 980 octa con supporto ai 64 bit che lavora alla frequenza di 2.6 GHz e ha un processore grafico Mali-G76 MP10. Abbiamo poi 8 GB di RAM e 512 GB di memoria, espandibile tramite l'ausilio di una microSD. La batteria presente all'interno di questo dispositivo è da 4500 mAh ma non è removibile.
Huawei Mate X sarà disponibile nella seconda metà del 2019 al prezzo di 2.299 euro nella versione con 8 GB di RAM e 512 GB di memoria interna. In Italia Huawei Mate X dovrebbe arrivare nel mese di ottobre, come ci ha confermato Piergiorgio Furcas di Huawei, con un prezzo leggermente superiore a causa dell’IVA. È inoltre possibile che alcune delle specifiche tecniche vengano variate e migliorate, visto il molto tempo che ci separa dalla commercializzazione.
Conclusione
Huawei è stata spesso accusata di prendere troppe ispirazioni dalla concorrenza, ma questo Huawei Mate X non ha davvero nulla da spartire con il diretto rivale, Samsung Galaxy Fold. Lo schermo si piega verso l’esterno, e già questo basta per renderlo completamente diverso, sia da aperto che da chiuso. Da sottolineare che una volta richiuso non rimane alcun gap tra le due metà dello smartphone, a differenza di quanto accade con Galaxy Fold. Una volta chiuso lo schermo, è presente una cornice laterale che contiene il tasto di accensione/sblocco (che include un lettore di impronte digitali), i tasti per il volume e l’unica fotocamera, dotata di un triplo sensore, realizzata in collaborazione con Leica. Lo schermo che invece rimane nella parte frontale è praticamente privo di cornici e ha una diagonale leggermente superiore. L’assenza di una fotocamera nella parte frontale, occupata unicamente dal display, è risolta in maniera molto semplice girando il telefono, e usando la parte ripiegata del display per controllare l’inquadratura e scattare i selfie, in maniera simile a quanto accade con Vivo Nex Dual screen. Huawei ha inoltre previsto uno speciale case protettivo per evitare danneggiamenti allo schermo posteriore una volta richiuso.